La nuova tecnologia CHIRP - Il blog di Matti da pescare - Matti da pescare

Cerca


Pagelli di taglia ridotta in tutta la rada esterna-presenza di tunnidi oltre le 5 miglia-Polpi Seppie in tutto il golfo- grossi Serra all'interno delle aree portuali-

Vai ai contenuti

Menu principale:

La nuova tecnologia CHIRP

Pubblicato da in Atricoli ·


La nuova tecnologia CHIRP      

Caro capitano, data la competenza in materia, vorrei sapere informazioni sulla nuova tecnologia Chirp… Notizia in voga sul web!!

Per capire effettivamente il senso della domanda del nostro lettore è bene chiarire che lo scandaglio tradizionale trasmette e riceve su una singola frequenza ad ogni impulso. Con la nuova tecnologia CHIRP siamo in grado di penetrare l’acqua con una potenza 10 volte superiore rispetto a un “fishfinder” tradizionale e, avvalendosi di un più ampio spettro, può garantire precisione e dettagli esclusivi.
Per sfruttare questa tecnologia è necessario abbinare ai nuovi Raymarine E-Series e C-Series, sonde dedicate e in particolare il nuovo modulo CP450 C clear pulse.
“CP 450C” è progettato per operare a profondità comprese tra 0,5 a ben oltre i 1000 metri, indicato per tutte le tecniche di pesca sia costiera sia d’altura; è particolarmente efficace nella funzione TruZoom perché, senza la normale perdita di risoluzione, riproduce con estrema definizione le singole prede, il pesce foraggio ei dettagli del fondale.
La tecnologia digitale HD elimina i disturbi di superficie e dell'intera colonna d'acqua, visualizzando un maggior numero di pesci. L'elaborazione del segnale digitale garantisce un preciso dettaglio del fondale senza la necessità di regolazioni manuali.
I collaboratori di Pescare Mare stanno effettuando test mirati in modo da darvi, in breve tempo possibile, il massimo dell’informazione. Abbiamo deciso comunque di pubblicare delle foto interessanti che permettono di capire la forza e la precisione nei dettagli di questa novità.

“Dove sono i Calamari!?!”
Siamo alla prova della verità….. Tutti sappiamo che negli ultimi tempi il mondo alieutico, anche grazie a delle esche innovative dal “Sol Levante”, si è sportivamente impegnato nella ricerca mirata dei cefalopodi, specialmente di giorno….. Quindi, pur avendo esche micidiali a disposizione, se non si riesce a “scovare” i calamari in caccia sono delle partite impari già di partenza.


Da oggi però, con la tecnologia Raymarine ClearPulse CHIRP tutto questo non è più un dilemma. In sequenza pubblichiamo delle foto che
dimostrano l’attendibilità di Raymarine in una nostra battuta di pesca al calamaro. La precisione, la nitidezza ei dettagli sono cose fino ad ora impensabili nel mondo della pesca sportiva!


Altro attacco di un calamaro all’esca. Nello scorrimento dello schermo possiamo notare sulla sinistra che il pescatore anima con i classici movimento l’esca; a questo punto arrivano 2 calamari che cacciano l’esca ed uno rimane allamato.




Il CP450C con tecnologia ClearPulse CHIRP supera l’alta definizione e offre migliore risoluzione e profondità. Possiamo notare gli echi, dettagliati e ben definiti.
distinguendo i singoli esemplari e visualizzare il fondale nei minimi dettagli.


Migliore individuazione su bassi fondali e riconoscimento del “termoclino” grazie all‘ottimale rapporto segnale/rumore, riverbero e reiezione d’interferenza. Esaminando l’immagine si nota nella parte destra dello schermo il termoclimo attorno ai 15 metri e sotto i pesci che ci vengono confermati nella parte sinistra dello schermo ingrandito a 4x.


Analizziamo i dettagli usando, per chi lo preferisce, il fondo bianco dello screen; sono visibili diversi particolari come il termoclino, il pesce foraggio e le prede in caccia.





Ecco il modulo CP 450 C installato internamente alla consolle.

Una consolle accessoriata con strumentazione d’ultima generazione “Raymarine”.   








di Maurizio Pastacaldi



Bookmark and Share

Nessun commento


Cerca nel sito
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu